Anche Guido Crepax apprezzava i fianchi della donna

darospoaprincipe
Valentina di Crepax


31 luglio 2013: decennale della morte di Guido Crepax.

I fianchi della donna sono poesiae Valentina ne è splendida testimone.

Lo stacco vita-fianchi è il vero discrimine tra uomo e donna!
«È bella» mormorò Winston. «Ha i fianchi larghi almeno un metro» disse Julia. «È il suo modo di essere bella», scrive George Orwell nel suo sempre attuale 1984.

Fin dai primordi sono stati evidenziati i fianchi per definire artisticamente la donna: basti pensare alle raffigurazioni della Madre Terra.

Solo quando l'uomo si è involgarito, involuto, abbandonato al livello più basso del suo stato, ecco emergere con prepotenza...





... le tette!

darospoaprincipe
tette
Ormai, probabilmente, non si cerca più la donna per apprezzarne l'essenza: la si cerca solo come giocattolo, come passatempo... Ed in effetti, quale antistress migliore della mammella femminile!?

Inoltre, con tutta evidenza, si punta alla normalizzazione uomo-donna, alla creazione del sesso unico!
E' forse per questo che l'evoluzione del corpo femminile sta correndo verso l'eliminazione di una netta separazione tra vita e fianchi?

Addio per sempre Sofia Loren...




darospoaprincipe
'...La lampo sul fianco
che lenta si schiude,
le due nostre voci
si fanno poi mute...' S.B.


p.s. belli sì, i fianchi; ma senza esagerare!




Commenti

  1. Sono d'accordo, spesso modelle androgine ed esili vengono acclamate come esempi di eleganza.
    Ma quale eleganza in quelle gambe nodose e smagrite, con le ossa del bacino che spuntano e tirano la pelle, come le costole di un cane abbandonato da tempo.
    Esiste, peraltro, un chiaro e riconosciuto rapporto tra la misura dei fianchi e quella della vita che fa si che una donna risulti più o meno attraente. Naturalmente il rapporto matematico tra queste due misura varia leggermente in funzione dell'etnia che l'analizza. Infatti nei paesi mediorientali la donna deve avere dei fianchi più larghi di quelle che a noi europei appaiono irresistibili.
    Questo perchè da sempre la donna, da quelle parti, deve essere in grado di generare una grande prole, notoriamente fonte di ricchezza.
    Per quel che riguarda il seno, credo di aver letto da qualche parte che l'uomo ha cominciato ad interessarsene, altre che nella fase dell'allattamento, quando ha smesso di accoppiarsi con la donna in maniera bestiale, cioè guardandole il sedere. L'evoluzione ci ha portati a guardarci negli occhi per fare l'amore e non solo per procreare e gli uomini quindi avrebbero, secondo questo "studio" che ho letto,cominciato ad interessarsi al seno come sostituto delle chiappe!
    Tornando brevemente alla Loren che citavi, dobbiamo anche dire che oltre ad avere dei bellissimi fianchi, ciò che ce li fa apprezzare, insieme al rapporto sopra citato con la misura della vita, è il rapporto con la misura delle spalle.
    Infatti spalle troppo larghe o strette rovinano l'armonia che invece è massimamente espressa nella Loren.
    Saluti

    RispondiElimina
  2. Grazie Roberto!
    Condivido tutto di quello che hai espresso.
    Temo che potremmo litigare per una donna...

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.