Benzina sul fuoco. O no?!


Io sono per la divisione dei ruoli. Per una rigida e sana divisione dei ruoli. 

darospoaprincipe Dio, il Caso, Madre Natura: qualunque sia la causa della nostra origine, non ci avrebbe mai fatto così diversi se non per adempiere a funzioni differenti.

Ora, vedendo questa foto si è portati a ridere di default: la classica bionda delle barzellette zozze alle prese con un... tubo in mano. 'Poverina!', si può pensare dopo essersi soffermati con levità sulla sua schiena sapientemente scoperta, 'Nemmeno un maschio ad aiutarla! Che schifo di mondo è mai questo!?' E si finirebbe probabilmente col venir tacciati di sciovinismo. Ma... Mai fermarsi alle apparenze!


La realtà risulta spesso ben peggiore delle apparenze!

darospoaprincipeQuesta seconda foto non si prefigge infatti di evidenziare la beltà delle mani della bionda in oggetto; e nemmeno la sua salda presa vagamente sensuale.

Signori!

Questo magnifico esemplare di femmina umana sta per rabboccare, a mezzo tanica, il serbatoio della propria automobile: lei è emancipata.

Con una sigaretta accesa in mano...


''Tutti i culti pagani inneggiavano alla prosperità e, insieme, alla donna quale sua meravigliosa interprete; quei culti che rappresentavano la Terra con la femmina umana per indicarne la fecondità e la ricchezza; quei culti per i quali il sesso era gioia e florida manifestazione dell'essere. Questo schema matriarcale è stato bandito dal cristianesimo, che ha portato l'uomo al centro del mondo e ha confinato la donna in una posizione sempre più marginale.'' S.B.

''Papa Giovanni Paolo II ha affermato durante un angelus che: <la vocazione della donna è la maternità>. Forse il cristianesimo non ha apportato esclusivamente danni irreparabili alla maturazione della nostra civiltà...'' S.B.

Il femminismo... Quanti danni ha provocato nella nostra sfregiata società?




Commenti

  1. Cattivissima, la battuta a mezzo-fotografia !

    Ma io, sono per la teoria delle infinite gradazioni di grigio ...
    Credo che il Sistema economico e sociale migliore, sia quello che lascia alla persona la scelta di essere sacerdotessa pagana o moglie cattolica devota, o quello che le pare ...

    RispondiElimina
  2. E' la capacità di scelta a latitare nelle donne d'oggi: vogliono stoltamente sviluppare il proprio lato maschile a scapito della propria naturale femminilità. Alta la confusione sotto questo cielo...

    RispondiElimina
  3. Ma ...
    torno al punto, trovare un equilibrio è difficile per tutti, credo : siamo, in generale ( uomini, donne, trans ... next thing ) persone più complesse dei nostri ascendenti.
    Ibridi di materia e digitale, oltretutto e oltre l'identità-ruolo sessuale.

    RispondiElimina
  4. Ibridi confusi...
    Stoltamente alla ricerca di sé in altro da sé.
    Puntiamo a S.Pietro ed ai suoi fasti disconoscendo la luce rintracciabile nell'umile Porziuncola!

    RispondiElimina
  5. Ellamadonna !
    Quanto sei romantico !

    ...

    Cerca la luce che è in te, Sborzum !

    RispondiElimina
  6. Dolce e sensibile!

    Con la S privativa:
    http://www.youtube.com/watch?v=hXu8M6q6v84

    RispondiElimina
  7. Credo che la foto sia un falso, ma ammettiamo pure che sia vera, avverto una certa stanchezza verso il solito luogo comune bionda-oca a cui si aggiunge pure femminista.
    Ma siamo proprio sicuri che sono le donne che vogliono per forza fare le cose da uomini?
    Siamo proprio sicuri che gli ometti oggi manifestano appieno la loro naturale mascolinità?
    Non è che volenti o nolenti le donne si devono arrangiare?

    Un argomento su tutti: la distruzione della paternità e della figura del padre.
    Quanti padri di oggi sono vagamente assimilabili alla figura paterna,seppure a tratti ridondante, descritta nel tuo libro?

    RispondiElimina
  8. Effettivamente l'alto numero di maschietti in coda nei centri estetici lascia intendere che la concorrenza per me sia sempre meno forte. E se da un lato gioisco innanzi a simili dati, dall'altro mi preoccupo per l'alto numero di donne insoddisfatte: io non posso oggettivamente bastare per tutte!
    -----
    La figura paterna descritta nel mio libro era un topos fino a quegli anni: poi la Storia ha dichiarato la fine di simili figure e la conseguente mancanza di punti fermi nel nostro oggi è evidentemente tangibile: niente più Dio; niente più Patria; niente più Famiglia.

    RispondiElimina
  9. ... o forse nella macchina c'era il fidanzato che lei voleva eliminare, hai mai pensato a questo opzione?

    Ma, a parte il fatto in sé e la facile ironia che ne deriva, credo che anche molte donne vorrebbero una reale divisione dei ruoli nella coppia.
    Il che non significa che l'uomo deve "procacciare" il cibo, mentre la sua donna accudisce la prole... Anzi!
    Quello che oggi sarebbe auspicabile, invece, è che uomini e donne trovassero il proprio modo di suddividersi responsabilità e ruoli in base alle singole attitudini personali e non al genere a cui appartengono. O no?

    Detto questo continuo a pensare che nella macchina della bionda ci fosse proprio il fidanzato... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me il fidanzato è l'uomo che invece di fare l'uomo e mettere la benzina sta lì a fare le fotografie per poi postarle in rete e poterne cianciare con i suoi amichetti!

      Elimina
    2. Le esperienze autobiografiche possono segnare per sempre...

      Elimina
    3. Ci stai quindi dicendo delle tue frequentazioni di bionde femministe??

      Elimina
    4. Magari! la mia vita ha connotazioni monastiche, ahimé...

      Elimina
  10. Non avrei mai potuto mettere insieme una fattispecie criminosa tanto sofisticata: sono un semplice uomo, io!

    I modelli semplici son quelli che sopravvivono più facilmente: uomo-caccia e donna-prole è sistema che è durato per milioni di anni. Difficile che la transizione risultasse socialmente indolore. Ma la mia domanda è questa: verso quale altro modello stiamo andando!?

    RispondiElimina
  11. Questa è una domanda difficile in effetti... ma abbiamo davvero bisogno di un modello di riferimento unico? Non sarebbe meglio che ognuno di noi riuscisse a costruirsi il proprio?
    Come avrai capito, faccio un sacco di domande, ma ho poche risposte al momento...

    RispondiElimina
  12. Mi piace il ruolo di Vecchio della montagna!

    Anarchia nelle dinamiche di coppia?! Vuoi forse provocar suicidi di massa tra psicologi e sociologi!?

    RispondiElimina
  13. Sono una fan assoluta della divisione dei ruoli: della serie, 'a ciascuno il suo'!

    RispondiElimina
  14. Grazie, Anna. Una voce femminile di sostegno è puro ossigeno in mezzo al fumo di un copioso incendio! (tanto per rimanere in tema)

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.