Tempi di magra. E non per la prova bikini...


Bikini?! Ormai non ci restan che le mutande...
darospoaprincipe
banconote zoomorfe

I soldi dello stipendio non bastano più: è sempre più difficile arrivare alla fine del mese. Questo vale per chi ce l'ha uno stipendio: ormai è un lusso pure quello!

Il primo termine che associo a questa annosa crisi è ovviamente Euro: come nome proprio di persona avrebbe senz'altro fatto meno danni! Seppure...

disoccupati sono cresciuti in maniera esponenziale dall'avvento di Fratello Euro, fino all'attuale record.

Bamboccioni, ci hanno chiamati; precarichoosy, in spregio alla meravigliosa lingua di cui dovremmo difendere ogni singolo termine...


Ma ormai è anacronistica ogni difesa di tutto ciò che è Italiano:
- se associata alla nascita, si viene tacciati di razzismo;
- se associata alla produzione, si viene tacciati di scarso 'globalismo';
- se associata alla lingua o agli usi, si viene tacciati di provincialismo.

Il sistema ci sta spingendo a perdere dunque ogni senso d'identità e d'appartenenza, ogni punto fermo: è la precarizzazione, baby!

Il sistema giustifica una tassazione abnorme che porta le imprese più grandi ad emigrare e quelle più piccole a chiudere.

darospoaprincipe
laureati operai
Contestualmente il sistema sta puntando a liberalizzare l'ingresso di chiunque nel nostro Paese, senza alcun piano economico-sociale ragionato e studiato per il benessere collettivo: la remunerazione del lavoro diminuirà ancora e si acuiranno una volta di più le lotte tra poveri. C'è grossa crisi!

Eppure qualche settore necessita ancora di manodopera qualificata: panettieri, sarti, falegnami, etc. con stipendi che vanno a toccare anche i 3.000 € / mese...
E a questo punto la domanda sorge spontanea: perché laurearsi se al Paese non servono né avvocati né medici? E perché finire da plurititolati ad accontentarsi di 800 € / mese (quando si è fortunati...)?! Maledetto EGO!

Diventa quindi semplice disegnare lo scenario prossimo venturo: esporteremo persone di cultura elevata, ed importeremo manovalanza a basso costo.
Il che, per un Paese che vanta il 6%  del patrimonio UNESCO a livello mondiale, non è esattamente un bel biglietto da visita!

E c'è chi riesce ancora a ringraziare sentitamente questa lungimirante classe politica...


La libertà è uno dei doni più preziosi dal cielo concesso agli uomini: i tesori tutti che si trovano in terra o che stanno ricoperti dal mare non le si possono agguagliare: e per la libertà, come per l'onore, si può avventurare la vita, quando per lo contrario la schiavitù è il peggior male che possa arrivare agli uomini. - Miguel de Cervantes, Don Chisciotte 



Commenti