Una torrida estate calda


Vento di passioni
Estate: la stagione delle passioni.

La maggior parte delle persone perde completamente la tramontana durante le vacanze.

Crede di poter dar fuoco alle polveri, di poter fuggire dalla triste realtà in cui si sente confinata nel quotidiano.

E' la stagione delle avventure!

Uomini e donne si lanciano in sperticati voli pindarici spesso assai prosaici.



Sardegna in fiamme

Purtroppo ci son persone che traducono la focosa passione in altro tipo di fiamme.

Comunque vili. Ma in questo caso non si limitano a danneggiare il consorte: qui si superano!

Qui finiscono col danneggiare un intero Paese.

La Sardegna è il teatro che ogni estate viene ferito con maggiore pervicacia.
Complice il generoso vento, il vile di turno si esprime accendendo una miccia e scappando, con l'unico fine di portare morte e distruzione.

E quest'anno, a farle compagnia, il Friuli Venezia Giulia della neo presidente Serracchiani.

La desolazione che prende forma nei paesaggi devastati dalle fiamme non deve essere dissimile da quella che terrà compagnia a questi sciagurati per il resto della loro miserrima esistenza.

Il sogno di imbattersi in uno di questi soggetti privi di onore ha toccato la mente di molti.

La speranza è quella di riuscire a prenderne uno. A mo' di esempio...

Come diceva un vecchio saggio: 'Colpirne uno, per educarne cento!'