FIDUCIA (trust)


La vita è fatta di cicli.
darospoaprincipe
Peter Pan e la sua ombra

In quello attuale la fiducia nel prossimo è probabilmente al minimo storico. 

Non sappiamo più affidarci. Non sappiamo più volare...

Oggi non ci si fida nemmeno più della propria ombra!

Troppi sogni infranti; troppe vie intraprese con entusiasmo, trovate poi chiuse... Eppure Lou Reed lo cantava già un anno prima che io nascessi: sei solo finito nella parte tenebrosa della vita.

Attraversa, perdio! Cambia lato della strada: ti stai stupidamente intestardendo su quello sbagliato.



darospoaprincipe
pezzi di vita

La fiducia è una cosa seria, mi han detto fin da piccino, e va conquistata.

A 'sto punto mi vedo costretto a spostare un po' l'asse del discorso, dall'altro da sé al : se non impariamo a fidarci di noi stessi, come pensare anche solo lontanamente di poterci affidare al nostro prossimo?!

Ecco il nocciolo della questione: finiamolo, il puzzle della nostra immagine! Solo dopo il mondo ci restituirà la sua, di immagine completa.
E a quel punto sarà semplice fidarsi di ciò che si vede: 'Red Bull ci mette le aaali!'

Qualcheduno manifesta ancora somma difficoltà a capire questo basico concetto: si nasconde e pretende che il mondo reagisca in maniera diversa dal palesato ignoramento.
darospoaprincipe
rimorchio caduco

Prima occorre radicarsi bene; e solo dopo si può aspirare a sostenere i pesi altrui confidando nella instaurazione di un circolo virtuoso.



"Il dubbio o la fiducia che hai nel prossimo sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso."Kahlil Gibran

La fiducia è dunque sentimento circolare: si parte da sé, si passa per il mondo, si ritorna al sé unito al mondo.

Facile, no?!


Commenti

  1. .... come si fa a dare fiducia al prossimo quando questo ti riempie di menzogne???? Adesso la moda è mentire come tradire.....

    RispondiElimina
  2. chi segue la moda è un debole. per definizione. :-)

    RispondiElimina
  3. il commetto è dell'ostrica!

    RispondiElimina
  4. Credo che quello della fiducia sia un discorso complesso e che necessita di determinate precauzioni a mo di tutela, precauzioni che in periodi come questo diventano decisamente molte, ma sono convinto che sia necessario un cambiamento nel modo di fare prima di porsi in questo modo, e quindi proporsi come portatori di questo cambiamento. È ovvio che anche in periodi di "solstizio" i raggi caldi arrivano lo stesso, nonostante il freddo invernale... Per dire che le persone di cui fidarsi ci sono.

    ...

    Chiedo scusa per questo esempio assurdo che dovrei tenere per me nel mio blog, e -a proposito- grazie per la visita!

    Winston

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non chiedere scusa: io apprezzo molto le contaminazioni!
      Almeno fino a quando le radiazioni solari restano sopportabili (educazione e rispetto, n.d.a.), beninteso.
      Sei sempre il ben accetto, Winston

      Elimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.