Telefono amico


darospoaprincipe
Il telefono cellulare è ormai un inseparabile compagno di vita.

La meraviglia sta nel vedere come un oggetto che fino a 20 anni esisteva solo nei film di Star Trek, sia oggi divenuto un'appendice di chiunque abbia più di 7 anni di età. Un'appendicite, ormai.

E' uno strumento: dovrebbe aiutarci a vivere in maniera più agevole. Ma tutti gli strumenti che divengono troppo importanti vengono trasformati in droga. Irrinunciabile droga.

Il divenire che viene... Come può nascere qualcosa di buono?

Non sembra ma siamo tutti più facilmente controllabili. La connessione globale sotto comunicazione satellitare consente a chi governa di avere facilmente il polso della situazione, come la Merkel insegna.







darospoaprincipe
Dal quarto potere, al quinto potere.
Dal Watergate a Wikileaks: ne abbiam fatta di strada! In comune è rimasta solo la W di w.c.

Prima l'intercettazione correva sul filo, oggi corre nell'aere. Parlare al cellulare significa non avere segreti: il grande fratello ci ascolta!

Mancava qualche dettaglio al quadro di controllo?! Nessun problema: tanto il mondo fa a botte per avere l'ultimo Apple I Phone in commercio.

Poco male che sia il poco mirabolante IPhone 5s, dotato di riconoscimento a mezzo dell'impronta digitale: il popolo è convinto di desiderarlo! Quello stesso popolo che ha coerentemente gridato in piazza contro la legge bavaglio: i dati personali, perbacco, devono essere di pubblico dominio!

Il popolo sa sempre ciò che vuole; i governi sanno sempre come accontentarlo!


Telescopio. Strumento che sta all’occhio come il telefono sta all’orecchio, e che permette a oggetti remoti di infastidirci con una quantità eccessiva di dettagli inutili e irrilevanti. Ma almeno non ha, come il telefono, un campanello che suona per convocare le vittime al sacrificio. Ambrose Bierce

Commenti

  1. Sì ...
    la gGente non si pone domande sulla propria sicurezza = la propria privacy.
    Clamoroso, il log con l'impronta digitale, dopo che la Apple è finita dentro il buridone PRISM !

    Ma poi ?

    Due mattine fa, alle 7, c'era già la fila davanti all'Apple Store di via Rizzoli, a Bologna, per il nuovo iPhone.
    Nemmeno faceva freddo, ma i dipendenti del punto-vendita offrivano caffè caldo ai viziosi per dare un tocco melodrammatico.
    Sono scelte loro.
    C'è da dire che alcuni marchi, e nell'informatica soprattutto la Mela, sono nel mirino di chi critica un certo atteggiamento ...
    ( che invece, è decisamente più diffuso ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Schiavi dei brand.
      Schiavi del sistema.
      E tu credi ancora nella possibilità di liberazione del popolo dal giogo del potere?

      Elimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.