Cleopatra incontra la Sardegna

darospoaprincipe
Cleopatra


Nel 46 d.c. l'arrivo di Cleopatra in Italia destò molto scalpore ma non provocò particolari danni.

Nel 2013, invece... Danni in tutta la penisola, specialmente in Sardegna.

Olbia è una città allagata e parzialmente evacuata. A posteriori!

Il problema è che i posteriori dei responsabili che da anni non si sono curati di manutenere gli argini dei tre fiumi che attraversano la città, resteranno amabilmente incollati alla loro poltrona.

A nessuno verrà in mente di chiedere i danni a chi avrebbe dovuto amministrare la porzione geografica di propria competenza: sono anni, ormai, che tra ottobre e novembre avvengono violenti nubifragi. Capoterra nel 2008 e poi Genova, Massa Carrara... Non hanno insegnato alcunché. Non c'è bisogno del mago Otelma, insomma...

Si aspetta sempre la catastrofe per poter piangere i morti e lavarsene immediatamente dopo le mani: tanto, all'acqua ha generosamente provveduto il Padreterno!



darospoaprincipe
Olbia allagata




Sapere che ci sono persone che hanno perso ogni bene tocca il cuore di tutti.

Sapere che ci sono persone che hanno perso la vita tocca il cuore di tutti.

Sapere che una catastrofe tocca inevitabilmente il cuore di tutti, porta i soliti squallidi avvoltoi a pensare di poter per l'ennesima volta librarsi in cielo sulle persone che stanno col cuore in mano alla ricerca delle modalità d'aiuto più idonee.

Le amministrazioni incapaci di gestire il territorio; i politicanti di lungo corso in cerca dell'ennesima occasione di visibilità; le società edili cooperative pronte ad arraffarsi gli appalti di ricostruzione; le compagnie telefoniche pronte alla raccolta economica a mezzo di sms... 
Tutti rapacemente in circolo sulla popolazione sanguinante.

Basta! Basta! Luridi schifosi... 

Chiedete soldi, adesso, dopo averci salassato in ogni modo per mantenere le vostre banche, il vostro sistema finanziario e la vostra squallida corte dei miracoli che contribuisce a tenervi vilmente ancorati alle vostre posizioni di potere. 
darospoaprincipe
Bandiera Sarda

Chiedete un contributo, adesso, che il più delle volte non è manco arrivato a destino, tanto voraci siete.

Basta! Sarebbe ora che vi guardaste allo specchio e provaste un minimo di vergogna. Ma è chiedere una presa di coscienza a chi ha abbondantemente dimostrato di non possederne manco un briciolo.

E' cosi sbagliato sperare che la geenna (Matteo 23:33) vi accolga quanto prima!?
Non verrete pianti. 

Siate solo maledetti. Tutti. Per sempre.




Commenti

  1. c'è chi arriva ad accuse tanto pesanti:
    http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2013/11/sardegna-pesantissime-accuse-di-marcian%C3%B2-%C3%A8-omicidio-volontario-fenomeno-artificiale.html
    ma la responsabilità politica non verrebbe meno anche giudicandole tutte risibili fantasie!

    RispondiElimina
  2. io mi chiedo come si può costruire una strada ed un quartiere sul letto prosciugato di un fiume.
    io mi chiedo come si può manifestare contro il piano paesaggistico della regione perché se entrasse in vigore non si potrebbe più costruire abusivamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo sia solo una delle tante immagini che risultano speculari in tutta italia: molti sono gli immobili sfitti perché inaccessibili alle tasche del popolo (categoria poco nominata negli ultimi decenni...).
      il politicante in cerca di voti delibera al dunque una deroga alle leggi vigenti al fine di consentire alle giovani coppie la possibilità di coronare il loro sogno d'amore su di un terreno appartenente ad una delle due famiglie da generazioni.
      c'è da considerare inoltre l'assoluto stato di abbandono di ettari ed ettari di terreno.
      et voila! il danno è fatto...
      qualcuno saggio diceva che prevenire è meglio che curare. oggi i saggi son messi a tacere.

      Elimina
  3. ''I sardi non ti fanno le feste , non ti accolgono a braccia aperte in modo falso , sono leali , ti guardano negli occhi e ti dimostrano con un solo cenno della testa la loro stima , e la loro fiducia ... Non amano smancerie , non amano esibirsi , mettersi in mostra , non ti lodano , non ti biasimano ..silenziosamente ti prendono per mano e ti portano nel loro mondo fatto di piccole cose autentiche ... Per entrare nel loro mondo non ci vogliono raccomandazioni , lasciapassare costosi , chiavi particolari ma è richiesta una dote , l'unica che conti veramente per loro : la serietà ... Se sei una persona seria e lo hai dimostrato ampiamente , puoi entrare nel loro cuore , sederti alla loro mensa , gustare i loro prodotti , accarezzare i loro bimbi , cenare con loro all'aperto , passeggiare nei loro paesini ... I sardi non sono chiusi , sono persone serie che guardano all'essenziale , scrutano il cuore e apprezzano solo i cuori semplici ... Siamo sardi!''

    RispondiElimina
  4. un altro simpatico contributo sull'argomento:
    http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=51785&typeb=0

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.