Abbraccio


darospoaprincipe"Chi sono io?" Chiese un giovane discepolo all'anziano Maestro in seguito a una meditazione. 

"Sei quello che pensi di essere!", rispose il vecchio saggio. "E te lo chiarifico con questo koan:

Un giorno, dalle mura di una città, si scorgevano sulla linea dell'orizzonte due persone che si abbracciavano.

'E' un uomo che abbraccia un figlio di ritorno dalla guerra', pensò una donna dall'animo tenero.

'E' una figlia che abbraccia il padre di ritorno da un viaggio', pensò un uomo addolorato per la morte della figlia.



darospoaprincipe
'Sono un papà e una mamma', pensò una bambina innocente.

'Sono un genitore 1 e un genitore 2', pensò un gay.

'Sono due amanti fedifraghi', pensò un uomo dal cuore... Arrapato.

'Sono due amici che s'incontrano dopo molti anni', pensò un uomo solo.

'Son due mercanti che hanno concluso un buon affare', pensò un uomo avido di denaro.

'Sono due innamorati', pensò una fanciulla che sognava il principe azzurro.

'Son due uomini che lottano all'ultimo sangue', pensò un assassino.

'Che c'avranno da abbracciarsi...', pensò un uomo dal cuore arido.

'Che spettacolo vedere due persone che si abbracciano!', pensò un uomo di Dio.''

"Ogni pensiero", concluse il Maestro, "rivela quello che sei". 

La morale della storia? Esamina di frequente i tuoi pensieri: possono rivelarti molte più cose su di te, di quanto sia in potere di qualunque maestro!


''Quando un uomo siede un'ora in compagnia di una bella ragazza, sembra sia passato un minuto. Ma fatelo sedere su una stufa per un minuto e gli sembrerà più lungo di qualsiasi ora. Questa è la relatività.'' A. Einstein


Commenti

  1. Eu gosto da sua busca pela sabedoria, do modo como você se aplica em aprender e ajudar as outras pessoas, através dos seus textos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eu estive bem perto de você, Verdita! :-)

      Elimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.