San Valentino


darospoaprincipeIl 14 febbraio è universalmente riconosciuta come la ricorrenza degli innamorati.

Ho sempre trovato assurdo confinare in una giornata i sentimenti: ma questo è probabilmente un mio limite logico. E la logica, si sa, assai poco si sposa coll'amore.

Perché gettare ogni speranza su una giornata che in concreto non ha nulla di differente dalle altre?

Fatta eccezione per i ristoratori che prendono finalmente un po' di linfa, certo. Fatta eccezione per i fiorai che prendono finalmente un po' di linfa, certo. Fatta eccezione per le pasticcerie che prendono finalmente un po' di linfa, certo. Fatta eccezione per i negozi d'abbigliamento che prendono finalmente un po' di linfa, certo. E forse pure i librai prendono un po' di linfa, in fondo.

Ma, e lo sappiamo bene tutti, chi già si ama non si amerà di più il 14 febbraio; e chi non si ama non comincerà certo a farlo in questa innocente data presa in prestito dal mercato mondiale per spacciare più liberamente il proprio Verbo.


darospoaprincipe
Per me il 14 febbraio è la ricorrenza della strage di S. Valentino. E' la data in cui Al Capone prende il potere. Per acclamazione, si; ma anche per la maturata e tutt'altro che casuale mancanza di contendenti.

Per me è la data in cui il nuovo segretario del Pd fa ufficialmente le scarpe la presidente del consiglio (del Pd pure lui) dopo aver dichiarato in maniera massiccia nel periodo delle primarie di:

- non avere ambizioni di potere e poltrone

- non ammettere l'ascesa allo scranno di primo ministro di persone non legittimate da consultazione popolare

- non accettare mai più governi di scopo con dentro tutti.

darospoaprincipeEd effettivamente tutto ha una sua ironica coerenza storica: così come Al Capone dichiarò il proprio amore a Bugs, i cui uomini caddero vittime di quelli dell'Italiano travestiti da guardie; anche Letta sembra cadere per mano degli sgherri mandati avanti sotto mentite spoglie dal buon Renzi.

In nome del popolo sovrano... Corsi e ricorsi!

Le cene di San Valentino, alla fine, son forse le manifestazioni di sentimento più pure al momento spendibili nel nostro Paese.

Anche se l'ultima cena di Gesù, non ha portato benissimo.

Auguri a tutti gli innamorati, dunque!

Prosit.


L'amore non vuole avere, vuole soltanto amare. - Herman Hesse


Commenti

  1. i giusti versi di Wislawa Szymborska per l'occasione:

    RINGRAZIAMENTO

    Devo molto
    a quelli che non amo.
    Il sollievo con cui accetto
    che siano più vicini a un altro.

    La gioia di non essere io
    il lupo dei loro agnelli.

    Mi sento in pace con loro
    e in libertà con loro,
    e questo l'amore non può darlo,
    né riesce a toglierlo.

    Non li aspetto
    dalla porta alla finestra.
    Paziente
    quasi come un orologio solare,
    capisco
    ciò che l'amore non capisce,
    perdono
    ciò che l'amore non perdonerebbe mai.

    I viaggi con loro vanno sempre bene,
    i concerti sono ascoltati fino in fondo,
    le cattedrali visitate,
    i paesaggi nitidi.

    E quando ci separano
    sette monti e fiumi,
    sono monti e fiumi
    che si trovano in ogni atlante.

    E' merito loro
    se vivo in tre dimensioni,
    in uno spazio non lirico e non retorico,
    con un orizzonte vero, perché mobile.

    Loro stessi non sanno
    quanto portano nelle mani vuote!

    "Non devo loro nulla" -
    direbbe l'amore
    su questa questione aperta.

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.