Selfie & Belfie


darospoaprincipeL'autoreferenzialità come paradigma dei tempi moderni. 

Oggi si cerca di compiacere il prossimo con ogni mezzo. 

Attenzione! Non migliorandosi: sarebbe encomiabile. No: mostrandosi su Facebook, Instagram, Google+, Whatsapp, Line

Umiliandosi inconsapevolmente nella convinzione di poter essere differenti dalla massa che pascola nel solco della moda, laddove Gauss disegna più alta la sua campana.

E' così che nasce il selfie, il vecchio autoscatto (l'inglese è sempre più fico!)... Rigorosamente in posa!

Ai bei tempi  il vecchio Leonardo sarebbe stato solo un povero pensionato a passeggio nei giardinetti: Monnalisa avrebbe fatto da sé, perbacco! Un bel selfie, e via...



darospoaprincipe

E dopo il selfie, ecco il belfie (selfie del lato B).

Nulla di nuovo, comunque.

Andy Wharol predisse questa china già sul finir degli anni '60:

'Ciascuno di noi vivrà i suoi 15 minuti di celebrità'

Non aveva previsto solo quanto in basso si sarebbe scesi, ecco. 




Commenti

  1. Risposte
    1. E' una combo che sintetizza magnificamente il mio post!

      Elimina
  2. quoto e condivido, basta, non se ne può più! :)

    RispondiElimina
  3. Il belfie lo risparmio al mondo. Non vorrei che poi tutti smettessimo di camminare silla Terra e dovessimo dare ragione in massa a Povia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che dice Povia a proposito del belfie?

      Elimina
  4. http://www.macitynet.it/selfie-sono-un-disturbo-mentale-secondo-gli-psichiatri-usa/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=selfie-sono-un-disturbo-mentale-secondo-gli-psichiatri-usa

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.