GAYAmente? Sguayatamente!

darospoaprincipe
Wolverine lgbt


Il gay pride... Orgoglio gay... L'inglese fa sempre più fico, nun c'è gniente da fa'!

Perché mai una manifestazione di orgoglio dovrebbe indurmi a meglio tollerare una categoria che punta a distinguersi come eletta?

Qual è la parte inclusiva dell'azione carnascialesca che periodicamente popola le città del paese italia (la minuscola, naturalmente, è d'obbligo!)?

Wolverine, sempre in cerca di una valvola di sfogo, non s'è mai fatto troppo amare dalla massa per i suoi modi inurbani.

Qualcuno ha mai provato a girare mezzo nudo per le vie di un centro urbano? Tendenzialmente, lo sappiamo tutti, finirebbe coll'incappare nel concreto rischio di arresto per atti osceni in luogo pubblico. Il gay pride mi aiuta dunque a capire che un'azione contra legem compiuta da qualche centinaio di persone è automaticamente sanata.

Ma... Un momento... Mi sto sbagliando, evidentemente. Già... Perché un centinaio di persone che decide magari di sfilare col braccio destro teso viene accusato di violare un'antica norma mai abrogata e viene quasi passato per le armi. Se non altro a livello mediatico. Mentre le nudità dell'orgoglio gay vengon quasi santificate.

Ho un sospetto.



darospoaprincipe
evoluzione del pelo
C'è forse un  disegno dei piani alti finalizzato a controllare il numero delle nascite facendoci tutti credere degli allegri finocchi?

Potrebbe essere, a 'sto punto: ha una sua logica, dopotutto. 

A chi giova arrivare a considerare normale (in senso strettamente Gaussiano!) la famiglia che non si può naturalmente riprodurre?

A chi giova annacquare ogni spirito identitario?

Ma forse è pure stupido dibatterne. 

Non possiamo dimenticare infatti di essere il paese (rigorosamente con la minuscola!) che ha garantito la pensione da parlamentare a Wladimiro Guadagno, meglio noto come Vladimir Luxuria

Cosa contiene il curriculum di questo individuo? 

darospoaprincipe
comunismo e diritti gay
Beh... E' presto detto.

Si è prostituito per anni su sua stessa ammissione (azione illegale), non sbaglia i congiuntivi (azione ormai  illegale anche questa), ha organizzato serate in cui sesso e droga la facevano impunemente da padrone (Muccassassina); è stato l'organizzatore del primo gay pride in italia nel 1994.

Dopo la coerente elezione nelle file di Rifondazione Comunista ha deciso di dotarsi, coi soldi degli stolti contribuenti, di un seno più posticcio di quello di Alba Parietti (la famosa coscia lunga della sinistra!).  

La politica, in effetti, non è altro che lo spettacolo preparato ad arte dal Sistema per farci credere di poter influire col voto sulle scelte di vita del paese (con la lettera rigorosamente minuscola!).

A Roma, quest'anno, orgogliosamente non ha marciato nessun rappresentante del governo.

Siamo il paese di Suor Cristina, in fondo. 

Siamo il paese in cui il primo partito ha il maggior numero d'indagati e ciononostante viene votato di nuovo.

Siamo il paese in cui il concetto alla base del Circo Barnum ha ancora una sua presa: 

'Nessuno è mai andato fallito per aver sottovalutato l'intelligenza del popolo.'

darospoaprincipe
gay test

'Moriremo tutti democristiani?', ci si chiedeva un tempo.  

'Moriremo tutti omosessuali?', ci portano a chiedere oggi.

I costumi dei tempi cambiano. 

Anzi: si levano.







Commenti

  1. Ma vedi ... parzialmente dissento, in quanto l'associazionismo e le manifestazioni per chiedere diritti e/o modifiche alla legislazione corrente di qualsiasi genere, sono IL diritto democratico di ogni possibile gruppo umano.
    E non mi scandalizza la spregiudicatezza dei costumi : l'apprezzo nelle femmine, specularmente penso che anche altri sguardi abbiano diritto di godere del corpo altrui, ed altri corpi abbiano il diritto di esprimersi.

    Però non mi sfugge la manovra mediatica tutt'altro che spontanea di 1000 Conchite Wurst, e inserisco la moltitudine degli eventi LGBTQ+ mediaticamente sovraesposti nella schiera di un fronte finalizzato alla cancellazione dell'identità, di ogni identità possibile : DEVI essere pan-sessualista, pan-culturalista, devi essere privo di radici nel territorio e desistente ad ogni xeno ...
    DEVI provare TUTTO, sennò sei ''obsoleto'', ''limitato''.
    DEVI essere una materia molle, malleabile dal Sistema con il minore sforzo e nel minore tempo, per il maggiore profitto.

    Ma vaffanculo.
    Con tutto il cuore.

    ^_____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco... Io proprio di quello volevo parlare: ciò che altrimenti risulterebbe illecito, se incanalato nel fiume definito dal 'sistema' diviene perfettamente legale e, anzi, indice di rinnovamento sociale a cui doversi omologarsi pena l'ostracismo!
      Si sta cercando di piallare ogni differenza sociale, razziale, culturale, sessuale...
      Si sta cercando di realizzare una forma di omologazione forzosa.
      E la moltitudine sembra gradire...

      Elimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.