Bye, bye, Brasile!


darospoaprincipe
Jasper Cillessen

I campionati del mondo stanno arrivando allegramente a conclusione.

Allegramente per chi?

Beh... Per la squadra del Brasile non direi proprio.

10 goal subiti nelle ultime due partite e 1 realizzato.

Un Brasile che gioca all'italiana e che la fine dell'italia ha fatto fino in fondo in questa manifestazione.

Ed effettivamente, proprio come i claciatori italiani, anche quelli brasiliani prenderanno l'aereo per tornare a casa: dopotutto giocano tutti in europa, continente che ancor oggi riserva loro un trattamento più che dignitoso.

Qualcuno dice questo: i verdeoro non hanno giocato per la maglia, han partecipato senza nerbo, senza alcuna voglia di vincere. E quando vien meno la voglia, si sa, qualsiasi risultato diviene irraggiungibile.


darospoaprincipe
mondo reale e fiction
Bisogna ricordare poi, una volta di più, che anche la popolazione brasiliana non risulterà proprio lo specchio della felicità: la componente tifosa per ovvi motivi; la componente non tifosa... Beh... Sono mesi che stanno manifestando contro questa impressionante sequela di sprechi.

E pure i Palestinesi, credo, non se la saran goduta più di tanto 'sta finale per il terzo e quarto posto.

Ma l'allegro carrozzone (lui si!) doveva esser messo su nel rispetto di ogni santo crisma e la sua funzione, in definitiva, l'ha assolta egregiamente anche stavolta!

Un dubbio mi resta: restiamo umani o restiamo allegri?


Il nostro compito al mondo non è di avere successo, ma di continuare a fallire con spirito allegro. - ROBERT LOUIS STEVENSON













Commenti