Femminismo 3.0

Da "Che ci importa del mondo" di Selvaggia Lucarelli: vetero femminismo del terzo millennio...

darospoaprincipe


'Se un uomo sgomita per arrivare è ambizioso; se una donna sgomita per arrivare è una iena. Se un uomo commette un errore ingenuo viene seppellito di rimproveri; se una donna commette un errore ingenuo viene seppellita da risatine.

Se un uomo è bello e arriva in un nuovo posto di lavoro: "Chissà da dove arriva"; se una donna è bella e arriva in un nuovo posto di lavoro: "Chissà a chi l'avrà data".Se un uomo è bello e bravo, è bello e bravo; se una donna è bella e brava, è bella e anche brava.

Se un uomo è fuori da scuola a prendere il figlio: "Ma che bravo, un papà che fa il papà"; se una donna è fuori da scuola a prendere il figlio: "Cretina, leva quella macchina in doppia fila". ... La vera parità, le donne l'avranno conquistata quando per uomini e donne si scomoderanno gli stessi aggettivi.'

È forse questa sequela di parole ascrivibile sotto la definizione di 'letteratura'? Vende centinaia di copie di simile roba perché bella e anche brava?




darospoaprincipe
Bella? Beh.. Nel caso piaccia lo stampino alla moda chirurgicamente rifatto... È perfetta! Intelligente? Se sciorinare luoghi comuni di facile presa è segno d'intelligenza, allora sì: lo è.

Ancora col 'chissà a chi l'avrà data'? Beh... Lamentele tendenziose a parte... Per chi non si fosse ancora accorto del nuovo corso, ecco a Voi: Angela Merkel, Hillary Clinton, Dominique Reiniche, Meg Whitman, Elsa Fornero, Emma Mercegaglia, Maria Elena Boschi, Rossella Orlandi... Etc, etc.

Ma la propaganda, si sa, ha sempre più presa dei reali dati.

A conclusione di questa serena disamina preferisco passar sul personale: giro un po' tutta italia a causa del mio lavoro e, ovunque vado, vedo imprenditrici, professioniste, autiste di treni e di autobus... 

Per il resto... Beh... Davvero, non so.

Che poi... 'beh' fa la pecora (piano coi doppi sensi sessisti, eh?), per cui potrei al più stupidamente rigirare passivamente il discorso:

Se un uomo mette il rimmel è gay; se una donna mette il rimmel si abbellisce.

Se un uomo coltiva fiori è gay; se una donna coltiva fiori ha l'animo sensibile.

Se un uomo balla sensualmente è gay; se una donna balla sensualmente è sensuale.

Se un uomo guida bene la macchina, non è gay e fa il dovere suo; se una donna guida bene la macchina è un fenomeno.

darospoaprincipeI due sessi sono complementari, ecco il vero nocciolo della questione: basta con queste sciocche lamentele di retroguardia! Ciascuno ha una sua fondamentale funzione nell'economia globale dell'equilibrio energetico.

Maschio e femmina hanno lo stesso numero di chakra ma le polarità di ciascuno sono invertite.

Nell’uomo, per esempio, il primo chakra è di polarità positiva: si muove verso fuori; è azione, forza. Nella donna è negativo: riceve dentro, accoglie. 

Già da questo si capisce che le polarità inverse hanno un’eccellente funzione: sono incastri di energia. Dove c’è la spina si trova la presa; dove c’è il maschio, di là c’è la femmina.

Se si capisse che la parità di genere è una delle più grosse vaccate instillateci nei decenni passati, il mondo finirebbe senz'altro coll'andare molto meglio (qui)!

Ci teniamo tutti ad essere accettati ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani ed impopolari. Come ha detto Frost "Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta, ed è per questo che sono diverso'' - ROBIN WILLIAMS / John Keating


Commenti

  1. Maledizione! La storia continua a remare contro le posizioni veterofemministe della pora Selvaggia...

    http://www.corriere.it/economia/17_giugno_02/ceo-donne-america-sono-pagate-piu-uomini-ff8c85d2-4759-11e7-b4db-9e2de60af523.shtml

    RispondiElimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.