Una vita senza cellulare...


Prima eravamo dipendenti da una clava.
darospoaprincipe
solitudine


Poi siamo passati alla lancia.

La necessità di difenderci era troppo forte per sostenerla  a mani nude.

La necessità di procurarci il cibo era troppo forte per sostenerla  a mani nude.

Oggi non abbiamo più bisogno di soddisfare le nostre necessità con le armi: abbiamo lo Stato che sovrintende alla nostra sicurezza e i supermercati che sovrintendono alla nostra selvaggina.

Siamo finalmente liberi da incresciose schiavitù. Era ora...

Purtroppo il soddisfacimento dei bisogni primari appaltato a soggetti terzi ci ha indotto a non ricercare più il branco: oggi siamo soli.

L'atavico meccanismo di difesa insito in ogni uomo ha prodotto prontamente un'altra fastidiosissima dipendenza.



darospoaprincipe
evoluzione giovani d'oggi
Il cellulare. O smartphone, che fa più figo!

E' lui il nuovo insostituibile partner di ciascuno.

Te ne accorgi soprattutto quando non ce l'hai, parafrasando Vasco Rossi!

Quando ti si rompe nella domenica pomeriggio di un altrimenti radioso giorno di metà agosto, capisci che il destino sta disperatamente cercando di comunicarti qualcosa d'importante.

Il panico ti assale. Che fare?

Anzitutto riesumare immantinente il caro vecchio ed affidabile Nokia dalla batteria non più duratura: 'Tocca di nuovo a te: alzati e cammina!'.

Indi puntare rapidamente il più vicino Unieuro che chiude alle 20:00! (E poi parlano male delle aperture domenicali... Tzé!).

Sono le 19:40... Ce la faccio!

S'inforca lo scooter e si corre nella totale assenza di traffico.

Si arriva alle 19:50 e si procede nella corsa raggiungendo il reparto telefonia: stanca ma sorridente, la commessa ti segue nelle tue richieste.

Escludendo i pezzi grossi di mercato che troppo finiscono coll'incidere sulle comuni tasche ed evitando tutti gli Iphone che impediscono ogni forma di dialogo sociale se non appartieni alla tribù della mela mozzicata, non restano che pochi devices.

Scegli quello che meglio risponde alle tue semplici esigenze e corri a casa a inserire la sim: sei salvo!

Il mondo è di nuovo a portata di sms.

Chi non ama la solitudine non ama neppure la libertà, perché si è liberi unicamente quando si è soli. - Arthur Schopenhauer