Daniza e l'italia


La morte di Daniza ha scosso il paese italia.

darospoaprincipeIl fatto che il nome di mamma orsa lo abbia scritto con la maiuscola e il nome del paese no, è già indicativo del mio punto di vista.

La morte di Daniza è riuscita laddove pure Garibaldi e Cavour hanno evidentemente fallito: ha unificato l'italia.

Il fatto che la morte di un animale possa più di decenni di politica illuminata, dà abbastanza la stura della qualità dei governanti che si sono succeduti dal 1861 ad oggi.

La morte di Daniza... E se ad essere ucciso con massicce dosi di sonnifero fosse qualcun altro? Quali sarebbero gli effetti su questo paese?


darospoaprincipePotremmo partire da Obama, il mitico premio Nobel per la pace che s'è fatto carico di divenire il peggior presidente degli Usa della storia, attaccando briga in ogni parte del mondo senza essere in grado di risanare alcunché della propria economia interna.

Ma è doveroso non dimenticare Napolitano. Presente già nel ribaltamento dell'ordine democraticamente costituito partecipando alla fase costruens post 'Mani Pulite' e ripetendo le sue gesta da demiurgo con Monti prima e Letta poi.

E scendiamo fino a Renzi, il pupazzo lì piazzato dal sistema perché nulla cambi! 'La gente tifa per me', dice. Mah...

La loro dipartita sarebbe forse in grado di unire il popolo per costruire un mondo di pace e serenità? Non ne sarei poi così convinto... 

Il rischio delle rivoluzioni è che gli insorti si trovino poi costretti a portare avanti le idee dei predecessori cacciati: è la globalizzazione, baby!

Accontentiamoci di Daniza, come coagulante del popolo: inutile aspirare a qualcosa di più concreto e duraturo. Era lei la nostra speranza...



“La speranza è una trappola inventata dai padroni. Bisogna avere il coraggio di ribellarsi... E cercare il riscatto che in Italia non c’è mai stato” - MARIO MONICELLI