Sperma e potenza


darospoaprincipeLa potenza del seme è da sempre il cruccio primario di ogni maschietto: se non per riprodurci con vigore, perché campare?

Stress, rabbia, calore... Come controbatterli?

Ricorriamo al poderoso Viagra? Al più delicato Cialis? Siamo davvero sicuri che non ci siano altri rimedi per il conclamato innalzamento della temperatura dei due globi sotto inguinali?

Siamo davvero sicuri che non ci sia altra via che la meditazione per potersi elevare al punto giusto?

Perché non ragionare in termini più naturali? Stile di vita, dieta...

Chi vuole incrementare la potenza dello sperma proprio o del proprio partner, non dovrà fare altro che continuare a leggere questo fertile post: la potenza è nulla, senza controllo! Basta poco: che ce vo'?



darospoaprincipe

Dieci sono gli alimenti con un notevole rapporto peso/contenuti nutritivi e che sono facilmente reperibili nei negozi sotto casa.

Il primo cibo utile, manco a dirlo, è la banana. Ma pure l'ananas, eh?! Questi frutti contengono la bromelina, un composto che agisce sugli ormoni. Contengono inoltre Vitamina A, B1 e C, che contribuiscono alla creazione dello sperma e conferiscono maggior capacità di resistenza all'intero corpo.

Il secondo cibo è il gioioso cioccolato fondente che contiene arginina, una sostanza che aumenta la vasodilatazione e la consistenza dello sperma, aiutando così il climax maschile.

L'ultimo posto del podio è occupato dall'aglio, alimento ricco di allicina,  un antibatterico che migliora il flusso sanguigno, rinforzando lo sperma. L'aglio contiene inoltre Vitamina B6 e selenio che rivitalizzano ormoni e sperma.

Appena sotto al podio, troviamo i melograni ricchi di un agente che intacca la malondialdeide, una sostanza che produce acidità e radicali liberi, danneggiando i tessuti e lo sperma. Melograni come cura ai danni provocati da alcool, grassi e fumo? Sembra proprio di sì.

Con buona pace dei vegetariani, al quinto posto troviamo il manzo, che contiene lo zinco, sostanza che protegge lo sperma dai radicali liberi. Lo zinco, inoltre, contribuisce alla trasformazione del testosterone in estrogeni, il che agevola la spinta dello sperma stesso.

Al sesto posto c'è la noce, ricca di arginina quasi come la cioccolata fondente. In più contiene gli omega-3, grassi che regolarizzano il flusso di sangue nel pene.

Al settimo posto, quello che definisce il numero dei vizi capitali, c'è lo spinacio, ricco di acido folico, sostanza che fortifica lo sperma e lo ravviva.

L'ottava posizione è conquistata da frutta come fragole e arance. Questi frutti rinforzano le cellule ed, essendo ricchi di acido folico, vanno ad ottemperare anche alla medesima funzione degli spinaci. Sono inoltre frutti ricchi di Vitamina C che contribuisce alla produzione di sperma. 
darospoaprincipe
Al nono posto una botta pure ai vegani: le uova. Questo alimento accresce la forza e la dimensione dello spermatozoo contribuendo all'eliminazione dei radicali liberi. Le uova contengono inoltre la Vitamina E che ritarda la degenerazione del tessuto dei testicoli. 

Ultimo alimento in ordine di tempo ma non d'importanza, tenendo sempre presente che di essa siamo composti al 70%, è l'acqua. Bere acqua contribuisce ad aumentare la densità e la potenza dello sperma. Succedanei alcolici non garantiranno evidentemente lo stesso risultato: mi dispiace.

Una volta applicato quanto elencato, qualunque maschietto può legittimamente arrivare a domandare: ''Rocco chi!?''

Si deve essere portati naturalmente al sesso e poi c'è una tecnica da imparare, visto che la scena non dura dieci minuti e non puoi raggiungere l'orgasmo quando vuoi. - Rocco Siffredi