Piove: governo ladro?

Piove: governo ladro!

darospoaprincipeÈ la tipica espressione italica che ci accompagna fin dalle prime lacrime versate dal cielo.

Prendiamo un fazzoletto? Giammai! Siamo abituati a scaricare sempre ogni forma di responsabilità.

Non riusciamo mai a trarre insegnamento da ciò che ci capita.

Demandiamo a terzi la soluzione dei nostri problemi o aspettiamo che la Sorte giri, senza nulla pensare per darLe una mano.

Piove sui nostri destini e noi accusiamo il governo. Che ci mette del suo, eh!? Ci mancherebbe...


darospoaprincipe
L'emendamento Esposito ne è mirabile manifestazione. Supercanguro, lo hanno sagacemente ribattezzato: grazie alla sua approvazione, sono saltate le altre centinaia di emendamenti. La democrazia è solo un ricordo.

Con le dinamiche politiche nostrane non si capisce manco più chi siano i buoni e chi i cattivi: ora è il mal di testa a farla da padrone.

Finché il demonio è stato il povero Berlusconi, l'italia era fieramente divisa in due tronconi; oggi, invece... È una sorta di tutti contro tutti anche all'interno dei singoli partiti.

Bersani vs. Renzi; Fitto vs. Berlusconi; solo l'anacronistica divisione tra fascisti e antifascisti continua a reggere immutabile.

Quello italiano è un popolo naturalmente litigioso: non si riesce a mettere d'accordo manco nel condominio, figuriamoci a livello macro.

darospoaprincipeNon è un caso se nella storia abbiamo cercato sempre fuori dai confini l'atteso salvatore.

Un valido esempio di questa verità è offerto dall'allenatore della Roma, Rudy Garcia: al suo approdo nel nostro campionato di Serie A si presentò come un moralizzatore, un soggetto con uno stile pacato e ironico, mai offensivo, dotto di sportività; quest'anno, purtroppo, con tutta evidenza, è stato contaminato. E pure lui ha finito col lamentarsi degli arbitri, della pioggia e delle cavallette.

I tempi sono evidentemente cambiati.

darospoaprincipe
Mi sorge spontaneo un quesito, a questo punto: riusciremo mai a venir fuori dalla nostra connaturata condizione virulenta senza un possente fuoco purificatore?

Le speranze sembrano bassine.

Credo comunque che stia in capo a noi la possibilità di cambiare: dobbiamo solo deciderlo.


Destino: misteriosa entità che dovrebbe controllare tutte le sorti umane e che viene invocata soprattutto da chi sbaglia per scusare il proprio insuccesso e dai tiranni per giustificare i propri crimini - Ambrose Bierce