TUTTO sCORRE



Viviamo tempi strani. Veloci.

darospoaprincipe

Un presidente ultra ottuagenario si dimette dopo aver gestito attivamente una fase politico-economica delicatissima saldando definitivamente il destino dell'italia a quello dell'euro. Oggi la Svizzera se ne tira fuori.

Le modalità della sua gestione sono sotto gli occhi di tutti: il paese ha tutti i valori di riferimento peggiorati. Più che un settennato allungato, una novena!

La politica è un'arte, ci dicono: il problema è che all'orizzonte non si vedono né Michelangelo né Leonardo. L'artificio di ricorrere a un fiorentino da avanspettacolo, ahimé, è risultato progetto poco consono alla crescita del benessere collettivo.

Ed è così che arriviamo nuovamente a pensare al prode passato: un passato riscaldato che si ripropone. Indigesto. Non amato. E' ora del presidente donna. E' ora del presidente nero.

Che certezze ci stanno lasciando?



darospoaprincipe
Ormai il popolare posto fisso è stato derubricato dal politicamente condiviso Job Act.

Ma stiamo tranquilli: la tanto sbandierata riforma del sistema bicamerale compenserà adeguatamente. I politici sì, che si riservano la sicurezza del posto fisso!

Equilibri sempre più precari separano lo stato di cose dalla rivolta di piazza.

Come fermare questa pericolosa ancorché solo potenziale deriva?

Basta creare un superiore nemico comune: l'Isis. E il business s'innalza insieme ai muri.

Ritorniamo convintamente tutti a credere nel sacro spirito delle crociate! 
Lotta dura senza paura!
darospoaprincipe
Anche Papa Francesco nega con forza il vecchio adagio 'porgi l'altra guancia'.

Il problema è che sembra tutto così artificiosamente costruito a tavolino che diventa difficile crederci.

Dal posto fisso artificialmente generato come serbatoio di consensi, al posto fisso offerto ad un nemico fisso per generare consensi fessi: corsi e ricorsi su piani differenti.

E noi bravi a far da sagome.

Meravigliosi bersagli della vulgata sparsa senza pausa a piene mani dai media mondiali, dall'attacco a Charlie Hebdo alla 'liberazione' di Greta e Vanessa: tutto fa brodo!
darospoaprincipe

L'obbiettivo è creare tensione e instillare terrore.

Vogliono farcela fare sotto: dovremo correre in bagno più di frequente.

Con la paura indotta, noi saremo sempre più docili.

Con la paura indotta, noi saremo sempre più conformisti.

darospoaprincipe
Con la paura indotta, ce la faremo sotto e accetteremo tranquillamente la carta igienica che ci forniranno a titolo gratuito: una bella Polizia sovranazionale.

La libertà subirà restrizioni: tutto diverrà lecito per favorire la protezione del popolo.

Il finale è già stato scritto in molte saghe e videogiochi.

Come diceva il saggio: sono tutti finocchi col culo degli altri!


Panta rei. - Eraclito