Focus - Niente è come sembra


Trova una coppia di attori fighi. Che so... Will Smith e Margot Robbie.
darospoaprincipe
Aggiungi una trama incentrata sulla truffa, condita con ironia e lusso a strafottere.

Il successo è assicurato, no?! Accendi il gas, mescola il tutto e cuoci a fuoco lento. Un po' più alto... Ancora un pochino...

Niente... Non si mette proprio a fuoco: né si cuoce, né si vede nitidamente.

Nessun sapore, a dispetto della scelta di andare all'Uci Cinema nella sala dotata del sistema iSens (...'trasportano gli spettatori all'interno di un'esperienza cinematografica che va oltre i limiti della sensorialità visiva e sonora').

Ma se si incappa in film come questo, anche la tecnologia più sofisticata risulta fredda.

L'unica nota di calore rinvenuta, la scriverò nell'ultima riga di questa recensione. Al solito, senza spoiler.



darospoaprincipe
Niente è come sembra. Come ogni prestigiatore (borseggiatore?) sa, si attira l'attenzione (il focus) su di un punto per poi liberamente operare su un altro: schiocchi le dita della mano destra e infili nella tasca altrui la sinistra. E il gioco è fatto. La politica insegna.

Nicky Spurgeon è un signore della truffa di seconda generazione. Fin dai primi fotogrammi si capisce ciò che tutte le locandine hanno ampiamente anticipato: nascerà l'amore con la bella Jess. 

Il loro incontro è fortuito? Mettono in cantiere diverse truffe in cui lei appare via via più lanciata e capace. Finiscono in orizzontale, come il copione prevede fin dall'inizio: sono fighi e sono gli interpreti principali.

Inutile sperare, però: nessuna scena di sesso; nessuna scena di nudo. Solo tenerezze.

darospoaprincipe
Lui si scioglie e le racconta dei suoi inizi col padre. Quando lei ne parla con l'amico del cuore di lui esperto di computer (uno spettacolare caratterista di nome Adrian Martinez che dà lustro al film con la sua interpretazione), questi le manifesta tutto il suo stupore: mai Nick si era aperto così tanto prima di quel momento.  Ha un doppio fine o è vero amore? Finiscono col reincontrarsi dopo tre anni: è un caso?

Tanti gli aspetti in cui la messa a fuoco lascia intendere altro. Tanti gli aspetti che lasciano molto a desiderare, in vero

Se elimini l'impossibile, quello che rimane, per quanto improbabile, deve essere la verità

Ehi! Ma questa è frase del compianto mr. Spock di Star Trek... E forse non è corretto infangarne la memoria associandolo a questo film.

La storia si dipana tra picchi di azione e di dabbenaggine narrativa: alle volte si ha l'impressione di una ricetta dai sapori meravigliosi lasciata nelle mani di un cuoco inesperto. Di una coppia di cuochi inesperti. Dilettanti allo sbaraglio? Mah...

darospoaprincipe

Glenn Ficarra e John Requa cucinano già da molti anni. E sono molti anni che si cimentano nel campo delle truffe (basti vedere 'Colpo di fulmine, il mago della truffa' con Jim Carrey: non fatelo, però!). Ma forse il loro proponimento non è quello di fare buoni film, bensì di cuocere a fuoco lento gli spettatori. 

Spostano il focus sul nome di grido e ti fottono, caro compratore di biglietti di cinema: sei tu il pollo da cuocere! E' questa la verità di cui parlava mr. Spock. E in questo, evidentemente, continuano a saperci fare: sono dei veri e propri signori della truffa

Sembrava un bel film: è realmente una mezza ciofeca.

La gente si divide in due categorie: c'è chi è chiodo e chi è martello. Sta a te decidere quale ruolo ricoprire. 
darospoaprincipeÈ frase che Nick sciorina davanti alla bella Jess, attribuendola al padre. Facciamola nostra: decidiamo di essere tutti dei martelli e di trattare da chiodo questo film.

È giunta l'ora della vera rivelazione su quest'ennesima opera del gatto e la volpe: l'atteso colpo di scena.

Jess non è quella grandissima gnocca che ci ha fatto credere per tutto il film. Per riuscire in questo intento ha costantemente spostato con sapienza il focus: una volta sul magnifico sorriso, una volta sugli splendidi occhi azzurri...

Rullo di tamburi! Un attimo di attenzione, prego... 

Jess ha delle brutte ginocchia: quella mediocre coppia di registi non è stata manco capace di occultarlo! Tzè...


Commenti

  1. Boh ...
    ginocchia o no, non è il mio tipo.

    Il film pare un classico esempio di tecnologia sterile.
    Ennesima cagata con Will Smith ... il suo top, dopo decenni, rimane il serial tv ''Il Principe di Bel Air'', spassoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non era dispiaciuto in Men in Black, Hitch, Bagger Vance e Io, robot. Poi ha cominciato a fare il papà a tempo pieno, forse...

      Elimina
  2. a me è parso un buon film di intrattenimento, ben scritto.
    Margot Robbie è stupenda ginocchia o non ginocchia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh... Io sono un animo romantico legato alle sceneggiature di Billy Wilder e a corpi tipo quello di Elle Macpherson. Il confronto risulta impari, no?!

      Elimina

Posta un commento

Arricchiscimi esprimendo il tuo pensiero.