Stupri e vittime


darospoaprincipeSe non ci abitassi, lo giuro, considererei ben strano questo povero e lacerato paese.

Un paese che si divide a comando in guelfi e ghibellini su ogni argomento, merita ancora qualche considerazione?

Non ne sono poi così sicuro...

La Juventus in finale: Juventini e antiuventini.

La Grecia in default: spiriti liberi ed europeisti convinti.

Lo 'stupro' della sedicenne a roma: razzisti e antirazzisti...

Come, scusa?! Razzisti? E che c'entrano i razzisti?



darospoaprincipe

La campagna pubblicitaria, mediaticamente martellante, punta sapientemente anche questa volta a scaldare gli animi dei sensibili italiani.

Associare il razzismo a uno 'stupro' effettuato da un esemplare di razza ariana... Geniale, no!? Siamo la patria dell'argomentum a contrario, dopotutto.

Logicamente non sta affatto in piedi, d'accordo: ma a chi interessa la logica quando si ha a che fare con un popolo di pecoroni da far sfogare?

Si entra nel vortice, si alza la voce, si evita accuratamente di ascoltare posizioni diverse dalle proprie... E via: il gioco è fatto!

Chissenefrega del bail-in e della relativa norma approvata che scarica sulle spalle dei correntisti l'incapacità di gestione dei banchieri!

Gridiamo tutti appassionatamente in merito allo 'stupro' di roma.

La gogna mediatica ha già espresso il suo verdetto: colpevole. Fosse stato un clandestino i distinguo e l'analisi della cultura di provenienza lo avrebbero salvato di sicuro. Purtroppo per lui è uno squallido capitalista italiano di nome Giuseppe Franco. Con l'aggravante di essere un militare: galeotto fu l'arsenale...

Certo... Secondo un resoconto, la madre di una delle amiche della 'vittima' (chiamata dalle altre ragazze per il suo ritardo) ha incrociato lo "stupratore" che stava riaccompagnando la 'vittima' stessa alla fermata dell'autobus dopo essersi appartati poco più in là... Quale stupratore non riaccompagna la propria vittima sulla strada di casa!? E sopratutto: quale vittima appena stuprata non si fa una bella passeggiata con il proprio aggressore come se niente fosse?!

Certo: le tre minori stavano bevendo una bottiglia di birra ciascuno alla fermata del bus prima di essere abbordate.

Certo: il referto del prontosoccorso non ha riscontrato alcun segno di violenza.

Maledizione! Almeno un dubbio su chi sia la vittima, forse, può sorgere...

No: è tutto inutile. Non possono sentire ragioni, le erinni mediatiche. Il verbo delle attuali femministe è quello di riproporre i vincenti schemi maturati negli anni '70, condendoli con un po' di sano anti-salvinismo (Berlusconi è ormai nemico superato, fino a nuovo contrordine!).

E dunque, al grido di 'l'utero è mio e lo gestisco io!', ecco partire all'attacco queste nuove amazzoni e i loro fedeli sodali: 'Ah... Se fosse stato un immigrato tutti gli si sarebbero scagliati contro!' 

E invece?

La condanna, come detto, è stata rapida e unanime, ancorché prematura! (N.b. Salvini ha immediatamente dichiarato 'Castrazione chimica per questo schifoso!'). Ma niente: loro non l'anno sentita. 'La colpa è di Salvini che incita all'odio razziale!'; 'Ruspa sull'esercito!';  'Abbasso gli F35!'; 'W i matrimoni gay!'. Imbarazzante, no!? 



Frasi sconclusionate scagliate senza vergogna a far vibrare i timpani altrui, in questo povero paese dal pudore bistrattato. Frasi pronunciate da quei soggetti libertari che inneggiano all'integrazione forzosa anche coi mussulmani, per i quali, tra l'altro, il matrimonio con bambine di 8 anni è all'ordine del giorno. (N.b. I 16 anni, se consenziente, costituiscono in italia età minima per sostenere liberi rapporti sessuali).

D'altra parte ci sono pure gli eccelsi rappresentanti del contraltare mediatico a cercare la loro onorevole ribalta: 'Se l'è cercata!'. Come se indossare un capo vagamente scoprente costituisca di per sé espresso invito.

'A 16 anni non si gira da sole a quell'ora tarda': il buio come sentina di tutti i pericoli. Perché non indire un bel coprifuoco al tramonto? 

E comunque... Nessuna paura: è tutto rimesso nelle sapienti mani della rinomata giustizia italica! Quella che scarcera gli acclarati teppisti clandestini... Potrà pure qualcosa a favore di un italiano, no?!

La Patria del Diritto ridotta a patria delle ciarle.

Piazzale Clodio. roma. italia.


Per comprendere certi delitti basta conoscere le vittime. - Oscar Wilde