George e Freddy

darospoaprincipe
Cosa accomuna George Best e Freddy Mercury

La riconosciuta genialità, intanto.

Entrambi hanno vissuto 'sopra le righe'.

Entrambi hanno vissuto con pienezza il loro tempo.

Entrambi hanno vissuto per breve tempo.

Entrambi sono assurti in cielo occupando a buon diritto un posto nell'Olimpo.



darospoaprincipe
Novembre è il mese dei morti.

George moriva spappolato dall'alcool il 25 novembre 2005 a 59 anni.

Freddy moriva consumato dall'Hiv il 24 novembre 1991 a 45 anni.

Son state persone che hanno dato corpo alla propria esistenza evitando di basarla sui 'se': erano pieni di 'sé', anzi.

Il 'se' limita fortemente l'apprezzamento del presente. 'Se avessi fatto', 'se avessi scelto', 'se...'. E intanto la vita, bastarda, continua a scorrere impietosa.

Entrambi sono stati poesia. Senza 'se' e senza 'ma'.

George ha segnato un'importante pagina del calcio mondiale.

Freddy ha dato voce al pop-rock riscrivendone le regole.

Entrambi hanno infiammato stadi gremiti.

Entrambi sono stati anti conformisti.

Entrambi si sono elevati sulla folla plaudente semplicemente esprimendosi: George comportandosi senza filtro alcuno in pubblico come in privato; Freddy creandosi in piena coscienza un personaggio da maneggiare con cura in pubblico e difendendo il suo privato.

Spocchiosi? Forse. 

Ho sempre saputo di essere una star, ora tutto il mondo è d'accordo con me. - Freddy Mercury

Antipatici? Forse.

Se io fossi nato brutto, non avreste mai sentito parlare di Pelé. - George Best

Grandiosi? Di sicuro. 

Due miti della nostra era, ecco. Semplicemente.

Grazie, George. Grazie, Freddy.


Commenti